2099

Home Libri
Libri

Da Rudy a Svet: premi Urania a Lucca Comics & Games

L'associazione RiLL Riflessi di Luce Lunare, attiva da oltre quindici anni in ambito ludico e letterario, porta a Lucca Comics& Games 2008, la più importante manifestazione italiana dedicata al gioco, al fumetto e all'immaginario fantastico, un evento particolarmente rivolto a tutti gli appassionati di fantascienza.

Sabato 1 novembre, nella Sala Incontri "Giovanni Ingellis" di Lucca Games, dalle 13.15, RiLL curerà una duplice presentazione libraria. In anteprima assoluta saranno presentati "Il dono di Svet", di Donato Altomare, e la "Guida Galattica dei Gourmet", curato da Massimo Mongai.

"Il dono di Svet" è il vincitore del premio Urania 2008, il più importante concorso italiano per romanzi inediti di fantascienza, bandito da quasi vent'anni dall'omonima collana di Mondadori.

Ambientato negli anni '60, immagina una realtà alternativa, in cui i sovietici hanno conquistato gli Stati Uniti.
Protagonista è la russa Svet, che guida la polizia metropolitana di New York e combatte sia i patrioti americani sia gli infidi alleati cinesi. Per farlo, Svet usa il suo personalissimo dono: la capacità di passare da un universo parallelo all'altro.

Un romanzo immaginifico e di grande respiro, con cui Donato Altomare si è aggiudicato per la seconda volta il Premio Urania, dopo averlo già vinto nel 2000, con "Mater Maxima".

La "Guida Galattica dei Gourmet" (Robin Edizioni) è invece un'antologia di racconti che vede protagonista Rudy Turturro, già personaggio principale del romanzo di Massimo Mongai "Memorie di un cuoco d'astronave" (premio Urania 1997, 30.000 copie vendute, oggi edito da Mursia).
Share
Leggi tutto...
 

XIV Trofeo RiLL: risultati e nuova antologia

Sono ufficiali i risultati del XIV Trofeo RiLL per il miglior racconto fantastico, stabiliti dalla giuria del concorso, formata da scrittori, giornalisti, autori di giochi e professori universitari. (fra gli altri, Donato Altomare, Andrea Angiolino, Carlo Maria Bajetta, Mariangela Cerrino, Luca Di Fulvio, Valerio Evangelisti, Renato Genovese, Luca Giuliano, Giulio Leoni, Gordiano Lupi, Massimo Mongai, Massimo Pietroselli, Beniamino Sidoti e Sergio Valzania).

All'edizione 2008 hanno partecipato più di 170 racconti, opera di oltre 150 autori, residenti in Italia, Australia, Belgio, Germania e Stati Uniti. Un risultato numerico in linea con quelli delle più recenti annate, e che conferma lo spazio che il Trofeo RiLL si è ritagliato fra i concorsi letterari dedicati alla narrativa breve di genere fantastico (fantasy, fantascienza, horror...)

Questa la classifica:

Vincitore del XIV Trofeo RiLL
"I Corvi sono lì che aspettano", di Euro Carello (Torino)

Secondo Classificato
"Tempus fugit", di Francesco Troccoli (Roma)

Terzo classificato
"Case History", di Francesca Garello (Roma)

Quarto classificato
"Zed", di Maria Francesca Zini (Pisa)

Tutti gli altri testi partecipanti sono classificati a pari merito al quinto posto. Ricevono però una Menzione di Merito i seguenti sei racconti, tutti giunti in finale:

"Come denti aguzzi", di Andrea Franco (Roma)
"Il drago e l'oro", di Domenico Marino (Molfetta - Bari)
"Il pollo immortale", di Andrea Di Meo (Firenze)
"Il raccolto", di Andrea Viscusi (Pieve a Nievole - Pistoia)
"L'uomo che comprava emozioni illegali", di Roberto Landi (Borgo San Lorenzo, Firenze)
"VPD", di Stefano D'Agostino (Roma)
Share
Ultimo aggiornamento Domenica 26 Ottobre 2008 15:46 Leggi tutto...
 

SHORT STORIES NEWSLETTER 12

VIVI E SCALCIANTI!

Ebbene sì, siamo vivi! o meglio Giorgio Sangiorgi è sempre stato vivo e vegeto, mentre Luca Oleastri, l'altro componente delle Edizioni Scudo, è redivivo, dopo aver superato con successo un grave problema personale... :)

Il duo Sangiorgi/Oleastri, quindi si scusa del protratto silenzio di alcuni mesi, e si rimette nella carreggiata editoriale, annunciando la ripresa totale delle attività, iniziando da Short Stories 5 (DI PROSSIMA USCITA) e proseguendo con tutte le altre pubblicazioni in programma.

State Sintonizzati, prestissimo novità!

Per le Edizioni Scudo,
Giorgio Sangiorgi & Luca Oleastri

Share
 

SFIDA 2008: i vincitori

Mentre i risultati finali del XIV Trofeo RiLL stanno per essere annunciati, RiLL rende noti i racconti vincitori di SFIDA, il premio parallelo al Trofeo RiLL, e riservato agli autori ex finalisti. Un'iniziativa con cui RiLL cerca di rendere piu' stretto il legame con i migliori partecipanti del Trofeo RiLL, selezionati anno dopo anno.

SFIDA è alla sua terza edizione, e già le raccolte "Sognando Mondi Incantati" (Nexus, 2006) e "Schegge di Mondi Incantati" (Nexus, 2007) hanno ospitato una sezione di racconti legata a questo concorso.

La SFIDA di quest'anno consisteva nello scrivere una o più storie nelle quali fossero usati almeno tre fra cinque elementi, proposti da RiLL: un personaggio (un mimo), un luogo (il deserto. quando c'era il mare), un oggetto (una penna d'oca), una frase (tratta da "Viaggio al termine della notte", di L. F. Celine) e una parola ("abofe"). Ogni autore era libero di decidere il ruolo (centrale o marginale) all'interno del racconto degli elementi scelti, come anche di stabilire l'ambientazione della storia. Come nel Trofeo RiLL, quindi, la libertà creativa era massima, pur dato il suddetto vincolo di utilizzo.

Fra i racconti pervenuti, sono stati selezionati:

- Memorie dalla sabbia, di Emiliano Angelini (Pescara)
- Nel ventre formicolante della terra, di Luca Barbieri (Arenzano, Genova)
- Mescolare con abofe, di Chiara Beaupain (Thiene, Vicenza)
- IPPEI, di Graaz Calligaris (Udine)
- Una questione di prospettiva, di Alberto Cola (Tolentino, Macerata)
- Il segreto di Hervé De Pensac, di Enrico Di Addario (Roma)

I sei testi, tutti vincitori ex-aequo,saranno pubblicati nella sezione finale di "Fuga da Mondi Incantati", la nuova antologia di racconti "dal Trofeo RiLL e dintorni", in uscita a Lucca Comics & Games 2008 (30 ottobre - 2 novembre).

Share
Leggi tutto...
 

La sorgente di Nos

“Quante cose sono state fatte!
Quante giornate sono passate!
Quante volte gli stessi gesti… gli stessi pensieri.
Arriva il giorno in cui devi avere il coraggio di uccidere.
Tu sai di cosa parlo…”
 
L’acqua verde che sgorga dalla Fonte di Nos è la prelibatezza locale di Im, nonchè sua maledizione.
Per gli abitanti di questo sperduto villaggio del fantastico mondo di Ongos, bere questo liquido verde è diventata una vera e propria necessità organica.
Benché la fonte esali tali vapori da ricoprire Im con un’incessante coltre di nebbia verde, costringendo il popolo ad una vita miope e tenebrosa, nessuno osa, né vuole, rinunciare ai poteri magici che l’acqua del dio Nos permette di sviluppare.
Nessuno tranne Elixam, un sagace ed impavido fanciullo.
Spetterà a lui, incoraggiato da un fugace “miracolo”, assieme ad Otaner ( il suo tutore “apparso dal nulla”), intraprendere un lungo e pericoloso viaggio per offrire per sempre alla sua terra una vita autentica.

Eludendo i confini tra l’esterno e l’interno, e tra il personale e l’universale, l’autore ci offre un viaggio alla riscoperta di quella purezza ed innocenza che precede l’esistenziale senso di separazione, sostenendo che cambiare sé stessi equivale a cambiare l’universo intero.
 
"La sorgente di Nos: il miracolo" segna il debutto letterario di Renato Turini, nato a Roma nel 1970, compositore ed insegnante di chitarra jazz.
 
A seguire una breve intervista a cura di Sara De Gennaro, gentilmente concessa dall'autore.
 

Share
Ultimo aggiornamento Sabato 27 Settembre 2008 10:50 Leggi tutto...
 


Pagina 58 di 61